Cosa cerchi?

venerdì 23 aprile 2010

281 – BADANTI ERRANTI

C’è un parchetto vicino a casa mia, lo stesso dove ogni tanto vado a correre (vedi Motivo 169Forrester Gump): seduti sulle sue panchine scrostate; al supermercato appesi ai carrelli sbilenchi; in fila al bancomat con gli sguardi torvi e sospettosi; dal fruttivendolo col borsellino delle monete in mano; rintanati in più o meno lindi appartamenti divenuti col tempo troppo ampi e solitari; lì stanno i vecchi milanesi. Rumene, polacche, ucraine, africane e sudamericane: sono loro le donne che badano a far loro compagnia sulle panchine; a riempire i carrelli cercando di rispettare gli ordini del medico e dei familiari; a prelevare i contanti che servono a pagare le loro stesse ore di servizio e di dedizione; a contare le monete e ad aspettare il resto esatto; a pulire le case troppo grandi e silenziose. I figli hanno la loro vita da mandare avanti, i nipoti hanno la scuola, le fidanzate, i videogiochi e le partite di pallone. Mia nonna ha avuto una badante: africana, grassa, dolce e gentile; cucinava riso e lenticchie in modo pazzesco. Il nonno di una mia amica si è autoconvinto che la donna che lo lava e gli dà da mangiare sia sua moglie e, quando i figli lo portano fuori a pranzo, ci resta male perché lasciano “la nonna” trentacinquenne a casa. Ogni volta che guardo una di queste strane coppie - che non parlano nemmeno la stessa lingua - camminare a braccetto piano piano, penso la stessa cosa: senza nulla togliere alle signore che si prendono cura dei nostri vecchi… quant’è meglio in Beautiful?

Partendo dal presupposto che in Beautiful nessuno ha davvero gli anni che professa d’avere (vedi Motivo 17 – Cos’è l’età?) e che, facendo due conticini, il più giovane ha la cataratta… come se la cavano i vecchiardi della soap?

La secolare Stephanie ha Taylor come badante: certo, il dottor Hayes ogni tanto ci dà dentro coi cicchetti, ma nella sua borsetta ha sempre uno psicofarmaco antinoia da farsi rubare.

L’ultracentenario Eric ha sposato Donna: prima o poi, anche il Sarto Occasionale capirà che le pilloline blu che la sua badante gli fa inghiottire ogni sera prima di andare a letto sono semplicemente sonniferi. Altro che.

L'arzilla Jackie* si è fidanzata col giovanissimo badante Owen: chiamatemela ingenua! Altro che cerotti e terapie ormonali: il ragazzo sì che è riuscito a sconfiggere la menopausa.

Il rugoso Nick* ha appena (ri)sposato la trentenne Bridget: visto il ritmo serrato col quale le ansima sul collo, alla nuova badante non resterà che il bromuro per salvaguardarne la lunga e felice vita insieme.

Non so voi, ma io ho deciso dove trascorrerò la mia di vecchiaia.

* Lesley-Anne-Down, l’attrice che interpreta Jacqueline Marone è del 1954; Jack Wagner, l’attore che recita la parte di Nick Marone – figlio della suddetta – è del 1959: il respondabile del casting di Beautiful ha tutta la mia stima.

(Un ringraziamento a Ragno.LC che ha ispirato questo post.)

14 commenti:

  1. anni fa lessi che all'inizio del1900, in un paesino sperduto dell'america latina, una bambina di 4 anni partorì! Forse si trattava di Jackie Marone?

    RispondiElimina
  2. spero di passarla anche io la vecchiaia b&b! ps: ma veramente hai messo i ringraziamenti! questo post lo devo stampare e inserire nel libro! emozione!(come diceva il buon vecchio rosa tenerone di drive-in!)

    RispondiElimina
  3. larsoniana: usti, è più vecchia di quanto credessi!

    ragno: femmina di parola, sono ;)

    RispondiElimina
  4. La mia risposta a questo tuo (ispiratissimo) post avrà un vago sapore pirandelliano.
    Ed è la seguente:
    la vecchiaia e la malattia reali, in B&B sono mascherate da auto-esilio su un'isola caraibica, lontano dagli intrighi e dagli schemi patetici di casa Forrester.

    Sally, sei la migliore.
    Bevi un mojito anche per noi.

    RispondiElimina
  5. sono curiosa, facci sapere dove trascorrerai la tua vecchiaia.
    ma, la benedizione di brooke, mano nella mano, tra ridge e taylor è degna de gli "occhi del cuore" triplo sob

    RispondiElimina
  6. be', a sto punto direi alle hawaii! non credo esista un altro luogo al mondo dove puoi incontrare tua madre e il suo badante: luna di fiele!!!

    Brooke che benedice Taylor e Ridge mi ha fatto tornare in mente (lo "spirito" di) Taylor che benedisse Brooke e Ridge. Ridge ha più benedizioni di una parrocchia.

    RispondiElimina
  7. gius, l'altra notte, ho rivisto un film, After the sunset, con pierce brosnan e salma hayek , oltre a consigliartelo, secondo me quello è il luogo per la vechiaia!
    ps: ma io andrei subito!

    RispondiElimina
  8. non l'ho visto, ma rimedierò... spero ci siano sigari e rum in abbondanza ;)

    RispondiElimina
  9. vengo anch'io?

    RispondiElimina
  10. Beh, perso per perso, io propongo Poggio Mirteto Scalo.
    Così, giusto perchè sono "molto italiano". E perchè è vicino casa, ovviamente.

    RispondiElimina

Dimmi